Democracy market -Emiliano Artusi says

Supermarket

Nell’ambito degli incontri tra produttori agricoli svoltisi durante il 2015 noi di Cascina Artusi presentammo una proposta ampiamente condivisa. La proposta si fonda sul principio di non accettare da parte del cliente a marchio proprio il mascheramento dell’origine del prodotto, mascheramento che è possibile se nella confezione si riporta:

  • prodotta nello stabilimento di Via x località x provincia x
  • prodotta da (partita iva) P.I. 03857486643

I produttori come noi non ci stanno!

Un ufficio commerciale non può rappresentare un prodotto, un territorio un’identità. Quando i nostri prodotti non vengono confezionati col nostro marchio noi vincoliamo e vincoleremo il trader ad apporre in etichette LA VARIETà AGRONOMICA,CHI/DOVE LO HA PRODOTTO,CHI/DOVE LO HA TRASFORMATO, E CHI/ LO HA CONFEZIONATO. Un commerciante non ha diritto di arrogarsi il prodotto che per prodotto non si intende solo il bene agricolo ma anche il territorio d’origine, il sapere di chi lo ha prodotto e il lavoro quotidiano di chi sa produrlo…

Il lavoro e l’ambiente si difende al supermercato ! Io compro italiano perchè penso a tutti i miei amici e parenti che stanno cercando lavoro, penso alle aziende agricole che pagano le tasse, danno lavoro sul territorio e spesso lo mantengono gratis; penso al produttore straniero che è schiavizzato per produrre per i grossi trader , penso alle opportunità lavorative che la vita di campagna può dare a chi vuole dedicarcisi e a quanto sarebbe bella la campagna piena di orti e animali al pascolo.. Penso alle campagne coltivate, ordinate alle montagne manutenute. Non voglio vedere abbandono e rifiuti fuori città.. penso a quei territori magnifici come le colline delle cinque terre, al delta del Po, a tutta la fascia dell’appennino fino alle campagne della Sicilia e a tornare ai vigneti del Trentino… La democrazia si fa al supermercato visto che non possiamo neanche più votare..

Non consumerò prodotti di aziende che mascherano la provenienza di aziende straniere. Non consumerò prodotti con ingredienti ogm, o dannosi per l’ambiente come l’olio di palma; io la mia battaglia per le cose giuste la faccio tutti i giorni davanti allo scaffale del supermercato.

La G.d.o. lo sa e sempre più spesso acquista direttamente dai produttori, ma il vero potere lo hai tu ogni volta che guidi il carrello. Pensaci…

Emiliano Artusi – Produttore e Consumatore

Within the framework of meetings among agricultural producers which took place during the 2015 we we presented a proposal widely shared, Cascina Artusi the proposal is based on the principle of not accepting by the customer its own brand product source masking, masking which is possible if the package returns:-produced at the plant in Via x x x province or locality-produced by (VAT) P.I. 03857486643 producers like us there are! A commercial Office cannot represent a product, a territory an identity. When our products are not packed with our brand we will hold and the trader to affix in AGRONOMIC Varieties labeling the labeling policy, who/where IT PRODUCED, who/where HAS TRANSFORMED HIM, and who/LO HAS PACKED a dealer shall not be entitled to claim the product by product means not only agricultural but also the region of origin , knowledge of the product and to the daily work of those who can produce it.

Labor and the environment is defended at the supermarket! I buy Italian because i think of all my friends and relatives who are looking for work, I think of the farms that pay taxes employ the territory and often keep it free, I think of the foreign producer who is enslaved to produce for big traders, I think of the job opportunities that the country life can give to those who want to attack and it would be nice the campaign full of orchards and grazing animals. I am thinking of the cultivated fields, keyed to the mountains maintained. I don’t want to see neglect and waste out of the city. I think of those magnificent territories as the hills of the cinque terre, to the Po delta, the entire Apennine range up to the campaigns in Sicily and back to the vineyards of Trentino … Democracy gets to the supermarket saw that we can’t even vote.

Do not consume the products of companies which mask the provenance of foreign companies. Do not consume products with GMO ingredients, or harmful to the environment such as palm oil, I my battle for the right things I do every day in front of the supermarket shelf.

The G.d.o. knows is increasingly buy directly from the producers but the real power they have it every day every time you drive the truck, think about it …

Emiliano Artusi – Producer and Consumer

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...